Alano

Alano

L'Alano tedesco ha una struttura grande potente ed armoniosa dalla quale emergono fierezza, forza ed eleganza.
Ha un carattere gentile, è paziente ed affidabile: guai se non fosse così perché per sua mole e per la sua potenza sarebbe un cane veramente ingestibile.
Intro

Introduzione

La razza del cane Alano (Deutsche Dogge) è originaria della Germania. Non va confusa con quella dell’Alano Spagnolo (Alano Español) che è riconosciuta solamente dalla Real Sociedad Canina de España.

Gli antenati dell’attuale Alano tedesco (alcuni lo chiamano Alano Danese o Gran Danese) venivano utilizzati per cacciare gli animali “importanti” come il cinghiale che è un animale violento, grosso ed astuto. L’Alano di oggi è invece un cane,

  • che socievole ed affezionato alle persone della sua famiglia,
  • che generalmente va d’accordo con altri gli cani, con le persone, e con gli altri animali,
  • che però, in ragione della sua mole e della sua forza, comunque rimane sempre un valido deterrente contro ladri e malintenzionati: agli estranei ci vuole infatti del tempo per non trovarsi intimoriti dalla presenza di un cane pesante come l’Alano.

La mole di questo cane può comportare a volte anche alcuni problemi – in spazi piccoli ad esempio – ed é quindi una fortuna che non sia un animale turbolento o troppo energico.

E’comunque un compagno dolce ed affettuoso che ama giocare. E’ anche coraggioso e protettivo quando si tratta di difendere la sua famiglia (di umani).

Malgrado la sua intrinseca gentilezza, è opportuno insegnargli quando è ancora giovane “le buone maniere”e ad obbedire, in quanto poi potrebbe essere più difficile controllare un cane così da adulto. Ma non molto difficile dato che si tratta di una razza di cani,

  • desiderosi di compiacere,
  • orientati alle persone e che perciò necessitano di molta attenzione da parte di chi sta loro vicino,
  • a cui piace essere accarezzati e che quando vogliono essere coccolati – tipicamente – spingono le persone con la testa.

Sono cani grandi, non cani d’appartamento per cui hanno bisogno di fare attività fisica ogni giorno, tuttavia per muoversi e per giocare non hanno bisogno di un “enorme” cortile.

Gli Alani hanno una vita relativamente breve: circa otto anni.

L’aspetto

L’aspetto dell’Alano

L’ Alano è un cane maestoso e con un portamento regale. Con riferimento a queste caratteristiche, è stato definito l’Apollo dei cani. Infatti,

  • i cani di questa razza hanno un corpo atletico e muscoloso;
  • la loro testa, massiccia nel vero senso della parola, è lunga e stretta;
  • il loro collo è lungo ed aggraziato;
  • i loro occhi sono scuri;
  • in rapporto alle loro grandi dimensioni, sono animali agili ed hanno un’andatura aggraziata;
  • sono intelligenti;
  • di natura sono amichevoli e vivaci.

Specialmente negli Stati Uniti, ci sono delle persone che tagliano le loro orecchie: in Italia il taglio delle orecchie dei cani è vietato, salvo che per ragioni mediche o nell’interesse di una determinata razza canina.

Personalità

La personalità di questa razza canina

L’Alano è un animale orientato alle persone, è dolce ed è desideroso di compiacerci. E’ facile da addestrare specialmente se gli si da un qualche premio. E’ gentile ed affettuoso, ama giocare e si rilassa coi bambini.

Se è ben addestrato è uno dei i cani più bonari che si possa trovare in circolazione. Il suo grande desiderio di piacerci rende facile anche il suo addestramento.

L’Alano vuole stare insieme a quelli della sua famiglia. Adora le persone compresi gli estranei. Accoglie i visitatori con gioia a meno che non creda di doversi difendere da loro, oppure di dover difendere quelli della sua famiglia: in tal caso può diventare ferocemente protettivo.

Pur avendo questo buon carattere, gli Alani hanno sicuramente bisogno d’iniziare a socializzare quando sono ancora cuccioli. Un cane “tipo” di questa razza ha una personalità che può essere sintetizzata nel modo seguente.

  • Adatto a rimanere a casa da solo: 1/5.
  • Adatto a chi ha poca esperienza coi cani: 1/5.
  • Sensibilità: 5/5.
  • Capacità di sopportare la solitudine: 1/5.
  • Capacità di sopportare il freddo: 2/5.
  • Capacità di sopportare il caldo: 3/5.
  • Affezione alla famiglia: 5/5.
  • Tolleranza coi bambini: 5/5.
  • Tolleranza con gli altri cani: 5/5.
  • Tolleranza con gli estranei: 5/5.
  • Perdita di pelo: 5/5.
  • Tendenza a sbavare: 4/5.
  • Facilità di toelettatura: 5/5.
  • Stato di salute della razza: 4/5.
  • Tendenza ad ingrassare: 2/5.
  • Taglia: 5/5.
  • Facilità all’addestramento: 5/5.
  • Intelligenza: 3/5.
  • Tendenza a morsicare: 2/5.
  • Aggressività verso potenziali prede: 3/5.
  • Tendenza ad abbaiare e ad ululare: 4/5.
  • Tendenza ad allontanarsi, quando è libero: 3/5.
  • Sopportazione della fatica: 5/5.
  • Vigore: 5/5.
  • Necessità di fare esercizio fisico: 5/5.
  • Giocosità: 5/5.

Va precisato che si tratta di valutazioni che illustrano le caratteristiche tipiche medie di un cane di questa razza, e che quelle di ogni singolo cane possono discostarsi anche significativamente da quanto indicato.

Per ulteriori informazioni al riguardo, rinviamo all’articolo Come scegliere un cane.

Gli standard

Gli standard di questa razza

Per chi fosse interessato a saperne di più circa gli standard dell’Alano (Great Dane, Deutsche Dogge) segnaliamo,

Lo standard della FCI (Fédération cynologique internazionale – La stesura dello standard è affidata in Italia all’ENCI, Ente Nazionale Cinofilia Italiana):

Gli standard di alcune altre associazioni cinofile che non aderiscono alla FCI:

Galleria fotografica

Galleria fotografica di cani Alano

Alano8
Alano8

Alano7
Alano7

Alano5
Alano5

Alano3
Alano3

Alano2
Alano2

Alano
Alano

Salute e malattie

Salute e malattie di questa razza canina

Gli Alani sono generalmente animali sani ma, come quelli di tutte tutte le razze canine, possono essere soggetti a determinate condizioni di salute.

Ovviamente non tutti gli Alani ne saranno interessati, ma se si sta considerando l’acquisto di un cane di questa razza è importante essere consapevoli di queste possibilità. Ecco alcune di queste condizioni.

  • Displasia dell’anca, o lussazione congenita dell’anca (malformazione che comporta una rotazione della testa del femore).
  • Dermatite da leccata acrale (una malattia della pelle del cane legata al leccamento di parti del proprio corpo in maniera compulsiva).
  • Cataratta.
  • Malformazione o instabilità vertebrale cervicale (anomalia della colonna vertebrale cervicale che comporta difetti nei segnali nervosi tra i cervello ed corpo del cane).
  • Sordità.
  • Demodicosi (la cd “rogna rossa”).
  • Cardiomiopatia dilatativa (patologia degenerativa del miocardio).
  • Ectropion (una condizione in cui la palpebra inferiore del cane è ruotata verso l’esterno).
  • Entropion (una condizione in cui la palpebra del cane è ripiegata verso l’interno).
  • Displasia del gomito (alterazione che interessa l’articolazione del gomito del cane).
  • Dilatazione gastrica-volvolo (patologia del cane che consiste nella torsione e successiva ostruzione dello suo stomaco).
  • Glaucoma (una malattia del nervo ottico).
  • Ipotiroidismo (insufficiente azione degli ormoni tiroidei).
  • Megaesofago (una dilatazione anomala dell’esofago).
  • Microftalmia (gli occhi del cane sono più piccoli del normale).
  • Displasia della valvola mitrale (un difetto di chiusura della valvola mitrale).
  • Arco aortico destro persistente (un’anomalia congenita dei vasi sanguigni del muscolo cardiaco).
  • Atrofia progressiva della retina (deterioramento delle cellule retiniche).
  • Displasia retinica (una degenerazione a cui consegue un progressivo deficit visivo).
  • Stenosi subaortica (una condizione di difficoltà nel passaggio di sangue ossigenato dal cuore al resto del corpo).
  • Displasia della valvola tricuspide (una malformazione congenita ed ereditaria che interessa la valvola tricuspide).
  • Dermatosi reattiva allo zinco (una condizione della pelle del cane).

I cani di questa razza, sopratutto quelli di età avanzata, rischiano di sviluppare la sindrome della torsione dello stomaco. Di questa sindrome parleremo più diffusamente qui sotto.

La torsione dello stomaco

La torsione dello stomaco del cane

I proprietari di un cane Alano devono essere consapevoli che il killer numero uno dei cani di questa razza è la torsione gastrica, una condizione pericolosa che può colpire i cani grandi e dal petto profondo come gli Alani. A maggior ragione,

  • se vengono alimentati somministrandogli un pasto abbondante ogni giorno,
  • se mangiano rapidamente,
  • se bevono grandi quantità di acqua e si muovono vigorosamente dopo aver mangiato.

La torsione dello stomaco del cane – GDV (Gastric Dilatation Volvulus), è una sindrome ad insorgenza acuta. E’ più comune tra i cani anziani. E’imprevedibile e può provocare la morte dell’animale. Si verifica quando,

  1. lo stomaco dell’animale è gonfio di gas o di aria e per questa ragione si attorciglia (torsione);
  2. il cane non è in grado di eruttare o di vomitare al fine di potersi liberare dell’aria in eccesso presente nello stomaco;
  3. viene impedito il normale ritorno del sangue al cuore;
  4. la pressione sanguigna scende ed il cane è sotto shock.

In assenza di cure mediche immediate, il cane può morire. Puoi incominciare a sospettare l’esistenza di questa condizione se il tuo cane,

  • ha l’addome dilatato,
  • saliva eccessivamente,
  • avverte stimolo di vomitare ma non vomita.
  • Il cane potrebbe anche essere irrequieto, depresso, letargico e debole, con un battito cardiaco accelerato.

Le cause di questa sindrome non sono del tutto note, ma gli esperti concordano sul fatto che l’assunzione di pasti giornalieri più piccoli ed il non fargli fare un’intensa attività fisica attorno all’ora dei pasti, possono ridurne le possibilità.

Alimentazione

L’alimentazione dell’Alano

Come abbiamo visto, l’Alano non è un cane molto attivo e, di conseguenza, non mangia come ci si potrebbe aspettare da un cane della sua taglia. Fatta questa premessa,

  • cerca di alimentalo con cibi per cani di alta qualità che siano adatti alla sua età (cucciolo, adulto o anziano);
  • dagli con parsimonia i tuoi avanzi: meglio se no; ad ogni modo, evita di dargli delle ossa cotte ed alimenti ad alto contenuto di grassi.

Informati circa i cibi “degli esseri umani” che possono essere nocivi per il cane e su quelli che invece non lo sono.

L’alimentazione riveste un ruolo molto più importante per i cuccioli di una razza gigante in rapida crescita come quella dell’Alano che per i cuccioli della maggior parte delle razze.

  • L’ Alano cucciolo non dovrebbe assumere gli alimenti destinati ai cuccioli “normali” ma quelli per i cuccioli di cani di grossa taglia.
  • L’assunzione di cibi di buona qualità, incide anche sulle quantità di alimenti di cui necessita.
  • È meglio non integrarli con alcunché: soprattutto non col calcio.

È sempre necessario consultare un veterinario o un nutrizionista per avere dei consigli circa la dieta adatta al proprio cane. Tuttavia, le quantità di alimenti da fargli assumere giornalmente, in linea di massima sono le seguenti.

dai tre ai sei mesi

  • femmine: dalle tre alle sei tazze;
  • maschi: dalle quattro alle otto tazze.

dagli otto mesi ad un anno

  • femmine: da cinque ad otto tazze;
  • maschi: da sei a dieci tazze.

adolescenti

  • femmine: otto tazze;
  • maschi: da nove fino a 15 tazze.

cani adulti

  • femmine: dalle sei alle otto tazze;
  • maschi: da otto a dieci tazze.

Fino a quattro-cinque mesi d’età il cucciolo di Alano dovrebbe fare tre pasti al giorno. Dopodiché, due pasti al giorno per tutta la vita. Non dovrebbe mai mangiare un solo pasto al giorno.

È importante aver presente fin dall’inizio quali sono le esigenze dietetiche specifiche dei cani di questa razza gigante, altrimenti poi da adulti potrebbero avere dei problemi di natura ortopedica.

Per ulteriori informazioni circa l’alimentazione dell’Alano, rinviamo alle nostre seguenti linee guida:

Prezzi e costi

Prezzi di un cucciolo. I costi legati al mantenimento di un Alano

Il costo di un cucciolo di Alano varia dagli 800 ai 1.500 euro. Per un cucciolo acquistato da un allevamento, bisogna mettere in conto di dover spendere almeno 1.300 euro.

Se questi prezzi ti sembrano troppo alti, forse l’Alano non fa per te. Infatti, il costo annuale per il mantenimento di un cane di questa taglia molto probabilmente sarà superiore al suo costo d’acquisto.

Tutto costa di più quando si possiede un cane di grossa taglia: i collari, le cure veterinarie, la prevenzione della filariosi cardiopolmonare, gli alimenti. Inoltre, occorre avere una casa grande ed un grossa auto per poterlo ospitare.

Cura del cane

La cura del cane: toelettatura ed igiene

manto e toelettatura

Gli Alani perdono molto pelo una o due volte all’anno. Ad ogni modo, se li si spazzola regolarmente non è difficile mantenere il loro manto in buone condizioni. A tal fine accorre una spazzola a setole dure, ed uno shampoo da utilizzare a seconda delle necessità. Una regolare spazzolatura li tiene puliti e riduce anche il numero di bagni di cui hanno bisogno.

Toelattatura a parte, i peli sono la causa della maggior parte delle allergie legate agli animali domestici: va detto però che quella degli Alani è una razza di cani ipoallergenici.

Come si può ben immaginare, è arduo far fare un bagno ad un Alano soprattutto se non vuole. Perciò, occorre abitualo fin da quando ad essere spazzolato ed esaminato.

Quando lo spazzoli, guardagli anche he dentro la bocca e maneggia spesso le sue zampe: i cani sono suscettibili ai loro piedi.

Fai in modo che a toelettatura sia per il tuo cane un’esperienza positiva, piena di premi e ricompense. In questo modo getterai le basi per facilitare gli esami veterinari e altre manipolazioni quando sarà adulto.

unghie

Se il cane non le usura naturalmente camminando, tagliagli le unghie una o due volte al mese. Se senti che fanno clic sul pavimento quando cammina, vuol dire che sono troppo lunghe.

Le unghie dei piedi del cane hanno al loro interno dei vasi sanguigni. Se le tagli troppo puoi causare loro un sanguinamento e il tuo cane potrebbe non collaborare la prossima volta che vedrà un tagliaunghie. Quindi, se non hai esperienza, chiedi come dare ad un veterinario o ad un toelettatore.

orecchie

Le orecchie dell’Alano dovrebbero essere controllate settimanalmente per vedere se hanno dei rossori o dei cattivi odori, il che potrebbe indicare l’esistenza di un’infezione in corso.

Quando le controlli, al fine di prevenire le infezioni puliscile con un batuffolo di cotone inumidito con un detergente per orecchie delicato e con pH bilanciato.

Non inserire nulla nel condotto uditivo: basta che gli pulisca l’orecchio esterno.

Mentre lo stai pulendo verifica se, sulla pelle, nel naso, nella bocca, negli occhi e sui piedi ci sono delle piaghe, delle eruzioni cutanee o segni d’infezione come arrossamenti, delle dolorabilità o infiammazioni

Attività fisica – Addestramento

L’attività fisica, la socializzazione e l’addestramento del cane

attività fisica

Dato che è un animale grande e che certamente non è un cane d’appartamento, l’Alano ha bisogno di fare attività fisica ogni giorno. Anche se è un ottimo “cane da casa”, necessita di  spazio anche solo per muoversi.

Ci vuole un po’ di tempo prima che le ossa e le articolazioni dei cani di grossa taglia come sono gli Alani smettano di crescere e diventino stabili. Perciò, almeno fino a quando avrà 18 mesi, cerca di non far saltare il cucciolo di Alano, e non portarlo a fare jogging. In questo gli stress sulle sue ossa e sulle sue articolazioni in crescita modo saranno minori.

I cani di questa razza possono aver freddo nel periodo invernale, quindi non dovrebbero essere lasciati a lungo all’esterno nelle zone più fredde: quando si passeggia con loro in inverno agli Alani piacerebbe avere un maglione o un cappotto per stare caldi.

Al chiuso, sono animali relativamente tranquilli: ma comunque hanno bisogno come abbiamo detto, di un cortile per giocare e di fare una lunga passeggiata almeno una volta al giorno, oppure

  • Un Alano adulto ha bisogno di fare 30-60 minuti di attività fisica ogni giorno. a seconda della sua età e della sua condizione fisica.
  • L’Alano cucciolo e quello “adolescente” circa 90 minuti.

Occorre una recinzione se lo si tiene all’interno di un cortile: se sei appassionato di giardinaggio, sappi che a loro piace distruggere le aiuole ed i fiori.

addestramento  e socializzazione

E raccomandabile socializzarli ed addestrarli fin da quando sono cuccioli. L’addestramento all’obbedienza, per i cani della taglia dell’Alano è un must. Dato che gli Alani sono socievoli, amichevoli e desiderosi di compiacere, rispondono bene ai metodi d’allenamento fermi e coerenti. Per socializzarli occorre “metterli delicatamente” a contatto con persone, luoghi e situazioni diverse.

La storia

La storia di questa razza canina

Questa razza canina ha avuto origine in Germania. Gli antenati di questa razza venivano allevati per cacciare i cinghiali. Questi antichi “segugi di cinghiale” risalgono al 1.300. Si pensa che l’Alano di oggi derivi da un mix di “Boar Hounds”, Irish Wolf Hounds, Old English Mastiffs e Greyhounds.

La razza in sintesi

  • Origine: Germania
  • Temperamento: guardingo, leale, dignitoso,
  • Caratteristiche: abbastanza attivo; Cani tranquilli e accomodanti, i danesi si godono una bella passeggiata due o tre volte al giorno.
  • Rapporto con i bambini: meglio con un supervisore
  • Rapporto con altri cani: meglio con un supervisore
  • Muta: stagionale
  • Toelettatura: occasionale
  • Altezza minima: 71 - 86 cm
  • Taglia: grande
  • Peso: 45 - 60 Kg
  • Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
  • Tendenza ad abbaiare: abbaia quando necessario
  • Addestrabilità: desideroso di piacere
  • Altri nomi con cui è conosciuto: Deutsche Dogge, Danese, Gran Danese, Apollo dei cani, Gentle Giant
  • Codice FCI: 235
  • Gruppo FCI: GRUPPO 2 - cani di tipo pinscher e schnauzer- molossoidi e cani bovari svizzeri