Bichon Frise
Bichon Frise

Bichon Frise

Giocoso, curioso, tenero e amabile.

Con i loro corpi compatti, i musi da bambolina e i soffici capelli bianchi, i Bichon sono una razza molto attraente il cui aspetto è esaltato da una personalità vivace e bonaria.

Spesso vengono scambiati per barboncini bianchi.

Il Bichon è imparentato con diverse razze piccole: il Coton de Tuléar, un cane originario delle coste africane su un’isola vicino al Madagascar; il Bolognese, allevato nel nord Italia vicino alla città di Bologna; l’Havanese, da Cuba; e il Maltese, sviluppato nell’isola di Malta nel Mediterraneo.

Sembra che anche i Bichon siano originari del Mediterraneo e siano stati portati con sé su rotte commerciali verso altri paesi.

I Bichon possono essere cani di piccola taglia – i grandi esemplari raggiungono appena i 29 cm di altezza – ma sono resistenti: nonostante le loro dimensioni ridotte, non sono classificati come razza Toy dall’American Kennel Club; invece, sono membri del gruppo non sportivo.

I Bichon sono sempre bianchi (anche se i cuccioli possono essere crema o giallo pallido) con occhi e nasi neri. I loro colli arcuati conferiscono loro un aspetto orgoglioso e sicuro, mentre le loro code ben piumate si curvano con grazia sulla schiena.

Se stai cercando un meraviglioso animale domestico di famiglia, considera il Bichon. Questo cane ama giocare. È sempre felice (tranne quando lasciato solo per lunghi periodi di tempo) e il suo comportamento è affettuoso e gentile. Sono anche una razza con cui potrebbero convivere le persone allergiche (prima di impegnarti a prendere un Bichon – o qualsiasi tipo di cane – assicurati di trascorrere un po ‘di tempo in presenza della razza e, se è il caso, parlane con il tuo allergologo di fiducia).

I Bichon hanno la reputazione di soffrire di ansia da separazione. Se devi lasciare il tuo cane a casa da solo per lunghi periodi di tempo, questo potrebbe non essere il cane che fa per te. Ai Bichon non piace stare soli, hanno bisogno di stare con le loro famiglie. Si adattano bene a una varietà di stili di vita, purché non debbano trascorrere troppo tempo da soli.

A causa delle loro piccole dimensioni, i Bichon sono buoni animali domestici per le persone che vivono in appartamenti. Ma hanno molta energia e hanno bisogno di esercizio quotidiano, comprese passeggiate e giochi.

I Bichon sono intelligenti e amano imparare nuovi giochi e sono altamente addestrabili. Quando ti alleni, devi essere fermo ma gentile.

Molti proprietari di Bichon addestrano i loro cani per obbedienza e prove di agilità. Un’altra attività che tira fuori il meglio dal Bichon è il lavoro terapeutico. Poiché sono gentili e sicuri di portare un sorriso sul viso di chiunque, sono cani da terapia perfetti per le visite nelle case di cura e negli ospedali.

I Bichon generalmente vanno d’accordo con altri animali e persone, ma non per questo non abbaiano quando qualche intruso si avvicina al loro territorio. In questo senso posso fungere anche da allerta contro intrusi nelle abitazioni.

Il grooming è un must! Preparati a pagare per una toelettatura professionale. I proprietari altamente motivati ​​possono apprendere la tecnica, ma non è facile e richiede molto tempo.

Personalità

L’allegria è il tratto distintivo dei Bichon. Questo cane ama essere amato, ama essere al centro dell’attenzione ed è abile nell’incantare la sua famiglia, i vicini, il toelettatore, ecc. Su una scala da uno a cinque, si possono così sintetizzare le caratteristiche di questa razza canina. 

  • Adatto a rimanere a casa da solo: 5/5
  • Adatto a chi ha poca esperienza coi cani:5/5
  • Sensibilità:5/5
  • Capacità di sopportare la solitudine: 1/5
  • Capacità di sopportare il freddo: 3/5
  • Capacità di sopportare il caldo: 4/5
  • Affezione alla famiglia: 5/5
  • Tolleranza coi bambini: 4/5
  • Tolleranza con gli altri cani: 4/5
  • Tolleranza con gli estranei: 5/5
  • Perdita di pelo: 2/5
  • Tendenza a sbavare: 1/5
  • Facilità di toelettatura: 1/5
  • Stato di salute della razza: 4/5
  • Tendenza ad ingrassare: 4/5
  • Taglia: 2/5
  • Facilità all’addestramento: 5/5
  • Intelligenza: 4/5
  • Tendenza a morsicare: 3/5
  • Aggressività verso potenziali prede: 4/5
  • Tendenza ad abbaiare e ad ululare: 2/5
  • Tendenza ad allontanarsi, quando è libero: 2/5
  • Sopportazione della fatica: 5/5
  • Vigore: 3/5
  • Necessità di fare esercizio fisico: 3/5
  • Giocosità: 5/5

Questi “punteggi” illustrano le caratteristiche tipiche medie, quindi un singolo cane può anche scostarsi significativamente da quanto indicato Per ulteriori informazioni sulle singole voci della scheda sottostante consulta l’articolo Come scegliere un cane.

I relativi standard internazionali

Per chi fosse interessato ad approfondire gli standard del…
Lo Standard della FCI (Fédération cynologique internationale):

Gli standard di alcune altre associazioni cinofile che non aderiscono alla FCI:

Galleria fotografica

Bichon Frise5
Bichon Frise5

Bichon Frise4
Bichon Frise4

Bichon Frise3
Bichon Frise3

Bichon Frise3
Bichon Frise3

Bichon fris immobile tirant la langue dans le jardin en t
Bichon fris immobile tirant la langue dans le jardin en t

Bichon Frise1
Bichon Frise1

Toelettatura e cura del cane

Ha due strati di pelo: ispido all’esterno e soffice all’interno. Giacché perde poco pelo, è un ottimo cane per le persone che soffrono di asma o di allergie.

Questa è una razza che richiede molta manutenzione. Avrai bisogno di dedicare molto tempo alla toelettatura e al bagno: dovresti spazzolarlo almeno due volte a settimana o più, e dovrai lavarlo ogni volta che si sporca per mantenere pulito quel camice bianco.

Assicurati di assicurarti che il mantello sia privo di grovigli prima di fare il bagno, altrimenti questi si stringeranno e diventeranno quasi impossibili da rimuovere.

Dovresti controllare spesso le orecchie del tuo Bichon per assicurarti che siano pulite. A volte è necessario strappare i peli che crescono nel condotto uditivo (cosa che può fare un groomer se non ti senti a tuo agio con il lavoro).

Se noti un accumulo di cerume, arrossamento o un cattivo odore, o se il tuo cane si gratta le orecchie e scuote la testa, portalo dal veterinario per assicurarti che non abbia un’infezione all’orecchio.

La maggior parte dei proprietari di Bichon porta i propri cani da un toelettatore professionista ogni 4-6 settimane per un bagno, una spazzola, un taglio di capelli, un taglio delle unghie e una pulizia delle orecchie.

Se vuoi imparare a governare il tuo Bichon da solo, dai un’occhiata ai tanti buoni libri e video sulla toelettatura sul mercato per le istruzioni.

Mantenere il viso di un Bichon pulito e curato è importante per la salute e per l’aspetto. Il muco e le secrezioni oculari tendono ad accumularsi nei capelli che crescono intorno agli occhi e possono verificarsi problemi agli occhi se non si pulisce regolarmente l’area.

Le macchie di lacrime sono comuni. Poiché i Bichon sono soggetti a una serie di malattie degli occhi, è meglio che il tuo veterinario controlli il tuo cane se la lacrimazione diventa un problema. I bichon sono inclini a dotti lacrimali ostruiti o piccoli, ciglia che crescono verso il bulbo oculare o palpebre che si girano verso l’interno e fanno sfregare le ciglia contro l’occhio. Il tuo veterinario sarà in grado di determinare se una qualsiasi di queste condizioni, o qualcos’altro, sta causando macchie di lacrime.

Spazzola i denti del tuo Bichon almeno due o tre volte a settimana per rimuovere l’accumulo di tartaro e i batteri che si annidano al suo interno. La spazzolatura quotidiana è ancora meglio se vuoi prevenire malattie gengivali e alitosi.

Taglia le unghie una o due volte al mese se il tuo cane non le consuma naturalmente. Le unghie del cane hanno vasi sanguini, quindi se non hai esperienza nel tagliare le unghie dei cani, chiedi consigli a un veterinario o un toelettatore altrimenti rischi di far sanguinare l’animale.

Inizia ad abituare il tuo Bichon a essere spazzolato ed esaminato sin quando è un cucciolo. Rendi la toelettatura un’esperienza positiva piena di lodi e ricompense e getterai le basi per facili esami veterinari quando sarà un adulto.

Attività fisica

Il Bichon è classificato come un cane “piuttosto attivo”. Lunghi periodi di calma sono intervallati da brevi esplosioni di attività intensa, spesso solo correndo per la casa o intorno al cortile. Sono richieste sessioni di gioco giornaliere, oltre alle passeggiate. Un cortile recintato è una buona idea per lasciarlo correre; I bichon sono sorprendentemente veloci e se uno fa un tentativo per la libertà, potrebbe essere difficile da catturare o richiamarti.

Molti Bichon amano partecipare a gare di obbedienza, agilità e rally.

Addestramento

Come per tutte le razze, si consigliano corsi di socializzazione precoce e di addestramento dei cuccioli.

Rispondono molto bene all’allenamento basato su ricompense positive, piuttosto che su metodi duri o negativi.

Un Bichon ha bisogno di stare con la sua famiglia ed è probabile che si verifichino comportamenti indesiderabili se viene regolarmente lasciato solo per lunghi periodi di tempo.

Salute e malattie

Bichon sono generalmente sani, ma come tutte le razze, sono soggetti a determinate condizioni di salute. Non tutti i Bichon riceveranno una o tutte queste malattie, ma è importante esserne consapevoli se stai considerando questa razza.

Le malattie più frequenti in questa razza sono:

  • atassia – problemi di deambulazione, caratterizzati da un movimento scoordinato e perdita di equilibrio, sono noti come atassia in termini veterinari. Una disfunzione sensoriale, l’atassia può mostrare molti sintomi tra cui tremori e anomalie posturali;
  • degenerazione cerebellare –  una condizione in cui una parte del cervello si deteriora;
  • abiotrofia cerebellare ed extrapiramidale – una condizione in cui i neuroni nella parte del cervelletto del cervello e in parti del midollo spinale sono malformati e alla fine funzionano male;
  • palato leporino –  una condizione in cui il tetto della bocca non è chiuso e l’interno del naso si apre in bocca;
  • shunt portosistemico epatico –  fistola artero-venosa;
  • osteocondrite dissecante –  una forma specifica di infiammazione della cartilagine di alcune articolazioni che causa l’artrite;
  • atassia progressiva – una malattia in cui il senso di coordinazione dell’animale si deteriora;
  • distacco della retina – una malattia dove la retina non è attaccata alla parte posteriore dell’occhio;
  • ernia ombelicale – rottura della parete muscolare addominale nel punto in cui il cordone ombelicale entra nel corpo;
  • degenerazione epatocerebellare – una sindrome di malattia cerebellare ed epatica progressiva;
  • osteocondrosi – un gruppo di malattie dello sviluppo che provocano una formulazione anormale della cartilagine articolare. Comunemente coinvolge la spalla, il ginocchio, il garretto o il gomito;
  • atopia – un’allergia causata da cose che i cani inalano;
  • cataratta – come negli esseri umani, un cambiamento nella struttura del cristallino dell’occhio che porta all’opacità e solitamente alla cecità;
  • labbro leporino – una condizione in cui le due metà del labbro superiore non si uniscono. La palatoschisi e il labbro leporino sono spesso visti insieme;
  • ipotricosi congenita – i cani con questa condizione hanno la caduta dei capelli alla nascita o entro pochi mesi di età, a causa di uno sviluppo difettoso o di una completa assenza di alcuni o tutti i follicoli piliferi da cui i capelli normalmente crescono. In alcuni cani sono colpite anche altre strutture come le ghiandole sudoripare oi denti. La caduta dei capelli non è legata al colore del mantello come con l’alopecia da diluizione del colore. Vedi anche difetto ectodermico;
  • distrofia corneale – un’anomalia della cornea solitamente caratterizzata da cavità superficiali sulla superficie;
  • entropion – rotolamento anormale della palpebra;
  • emofilia B – carenza di fattore IX;
  • displasia dell’anca – malformazione dello sviluppo o sublussazione delle articolazioni dell’anca;
  • ipotiroidismo –  una comune malattia endocrina in cui il corpo produce una quantità anormalmente bassa di ormoni tiroidei. Una distruzione autoimmune della ghiandola tiroidea che colpisce più di 50 razze di cani;
  • epilessia idiopatica – epilessia idiopatica è il termine usato per le crisi ricorrenti in cui nessun processo patologico sottostante può essere identificato come causa;
  • mancata chiusura del vaso residuo che unisce l’aorta e l’arteria polmonare nella vita fetale alla nascita, deviando così il sangue dai polmoni;
  • urolitiasi – condizione in cui i cristalli nelle urine si combinano per formare pietre, chiamate anche calcoli o uroliti;
  • sindrome di Shaker – questo disturbo si sviluppa improvvisamente nei giovani adulti, principalmente cani bianchi di piccola taglia, causando un tremore diffuso in tutto il corpo. La causa è sconosciuta anche se si ipotizza che possa esserci un deficit generalizzato di neurotrasmettitori dovuto a una reazione autoimmune;
  • atrofia progressiva della retina – una malattia in cui la retina si deteriora lentamente, producendo cecità notturna;

Il cibo consigliato

Qualsiasi dieta dovrebbe essere appropriata all’età del cane (cucciolo, adulto o anziano). Alcuni cani tendono a diventare sovrappeso, quindi controlla il consumo calorico e il livello di peso del tuo cane.

I premi possono essere un aiuto importante nell’allenamento, ma darne troppi può causare obesità.

Scopri quali cibi umani sono sicuri per i cani e quali no. Verifica con il tuo veterinario se hai dubbi sul peso o sulla dieta del tuo cane. Acqua fresca e pulita dovrebbe essere sempre disponibile.

La quantità di mangime giornaliero raccomandato è di 1/2 a 1,5 tazze di crocchette di alta qualità al giorno, diviso in due pasti.

Quanto mangia il tuo cane adulto dipende dalla sua taglia, età, corporatura, metabolismo e livello di attività. I cani sono individui, proprio come le persone, e non hanno tutti bisogno della stessa quantità di cibo.

Inutile dire che un cane molto attivo avrà bisogno di più di un cane teledipendente.

Anche la qualità del cibo per cani che acquisti fa la differenza: migliore è il cibo per cani, più andrà a nutrire il tuo cane e meno ne dovrai acquistare. 

[catlist name=cibo-per-cani numberposts=6 tags=crocchette-per-taglie-piccole]

La razza in sintesi

  • Origine: Spagna, Belgio
  • Temperamento:
  • Caratteristiche: abbastanza attivo; Brevi esplosioni di energia sono bilanciate da periodi teneri e amabili
  • Rapporto con i bambini: sì
  • Rapporto con altri cani: sì
  • Muta: frequente ipoallergenico
  • Toelettatura: quotidiana
  • Altezza minima: 24 - 29 cm
  • Taglia: piccola
  • Peso: 5.4 - 8.2 Kg
  • Aspettativa di vita: 14 - 15 anni
  • Tendenza ad abbaiare: abbaia quando necessario
  • Addestrabilità: risponde bene
  • Altri nomi con cui è conosciuto: Bichón Tenerife; Bichon à poil frisé
  • Codice FCI:
  • Gruppo FCI: GRUPPO 9 - cani da compagnia