bulldog inglese

Bulldog Inglese

I Bulldog Inglesi sono coraggiosi cani da guardia, amichevoli ed affettuosi coi bambini, ma possono essere soggetti a diversi problemi di salute.
 Introduzione

Introduzione

Quella dei Bulldog Inglesi (o Bulldog Britannici) è una razza canina, nata in Inghilterra, che non va confusa con quella del Bulldog Americano e con quella del Bulldog Francese.

Discende dai mastini da combattimento dell’antica Roma: all’inizio questi Bulldog venivano addestrati al bullbaiting, cioè per combattere contro altri cani. Per fortuna quelli attuali assomigliano ai loro feroci antenati solo nell’aspetto. Ancorché questo loro aspetto sia ‘feroce’, i Bulldog Inglesi,

  • sono animali decisamente amorevoli e dolci;
  • anche se risoluti e coraggiosi, non sono animali combattivi;
  • quando sono avanti con gli anni si mostrano calmi e dignitosi;
  • ancorché amichevoli e giocherelloni, a volte possono essere però anche un po’ testardi;
  • sono protettivi nei confronti dei membri delle propria famiglia;
  • amano le persone e cercano di attirare la loro attenzione;
  • adorano dormire accanto ai loro padroni russando e con la testa (possibilmente) nel loro grembo.

I Bulldog Inglesi sono dei cani di taglia media, ma sono sorprendentemente pesanti rispetto alle loro dimensioni, per cui potrebbe essere difficoltoso prenderli in braccio per portarli (per esempio) dal veterinario.

Quando sono a casa propria, i Bulldog tendono all’inattività preferendo dormire piuttosto che giocare. Anche se amano i bambini, non ci si deve aspettare che passino delle ore a rincorrere una palla o a correre nel cortile coi bambini.

A volte sono testardi e pigri: infatti un cane Bulldog Inglese maturo potrebbe non essere molto entusiasta di fare delle passeggiate. Tuttavia deve muoversi ogni giorno per restare in forma.

I cani di questa razza non sopportano molto il caldo e l’umidità. Ma neppure il freddo. Perciò sono sicuramente dei “cani da casa” e – per quanto detto – non dovrebbero rimanere all’aperto sempre.

Ecco alcune altre tipiche caratteristiche dei cani della razza dei Bulldog Inglesi:

  • ansimàno, sbuffano, russano;
  • sono predisposti alle apnee notturne;
  • sono famosi per le loro flatulenze;
  • sono predisposti ad alcuni disturbi respiratori (in parte dovuti anche al loro naso corto);
  • possono avere delle narici appiccicate che rendono la loro respirazione difficile: per sistemarle potrebbe esser necessario un intervento chirurgico;
  • sono dei “buoni mangiatori” e quindi facilmente aumentano di peso.
Personalità

La personalità

Il Bulldog Inglese, pur essendo socievole e dolce con le persone è un ottimo e coraggioso cane da guardia anche se non è un combattente nato.

Più che vivace, è un animale “dignitoso” naturalmente gentile, anche se occasionalmente può essere testardo. E’ amichevole ed accomodante e va d’accordo con tutti.

Può essere un po’ lento nell’apprendimento, ma una volta che impara una cosa è per sempre. Non è un “imbonitore” nato, ma solo il suo aspetto è sufficiente a spaventare gli intrusi. A parte ciò, il temperamento di ogni singolo Bulldog Inglese dipende anche da altri fattori, tra cui l’ereditarietà, l’addestramento e la socializzazione.

Ereditarietà. I Bulldog Inglesi cuccioli che hanno ereditato dai loro genitori un buon temperamento, sono curiosi e giocherelloni, sono disposti a lasciarsi avvicinare dalle persone e ad essere tenuti in braccio.

Socializzazione ed addestramento. Come ogni cane, anche il Bulldog ha bisogno di socializzare precocemente mediante contatti con molte persone, immagini, suoni ed esperienze diverse. La socializzazione aiuta il cucciolo di Bulldog a diventare un cane a tutto tondo.

Invitare regolarmente amici a casa, portarlo in parchi affollati e nei negozi, fargli fare piacevoli passeggiate in modo che possa incontrare più persone, sono tutte cose utili a perfezionare le sue abilità sociali. Iscriverlo ad una scuola “materna per cuccioli” è un ottimo inizio per poterlo addestrare adeguatamente.

Su una scala da uno a cinque, si possono così sintetizzare le caratteristiche tipiche di un cane di questa razza.

  • Adatto a rimanere a casa da solo: 5/5.
  • Adatto a chi ha poca esperienza coi cani: 4/5.
  • Sensibilità: 4/5.
  • Capacità di sopportare la solitudine: 3/5.
  • Capacità di sopportare il freddo: 1/5.
  • Capacità di sopportare il caldo: 1/5.
  • Affezione alla famiglia: 5/5.
  • Tolleranza coi bambini: 4/5.
  • Tolleranza con gli altri cani: 2/5.
  • Tolleranza con gli estranei: 5/5.
  • Perdita di pelo: 3/5.
  • Tendenza a sbavare: 5/5.
  • Facilità di toelettatura: 5/5.
  • Stato di salute della razza: 4/5.
  • Tendenza ad ingrassare: 5/5.
  • Taglia: 2/5.
  • Facilità all’addestramento: 3/5.
  • Intelligenza: 2/5.
  • Tendenza a morsicare: 2/5.
  • Aggressività verso potenziali prede: 2/5.
  • Tendenza ad abbaiare e ad ululare: 4/5.
  • Tendenza ad allontanarsi, quando è libero: 1/5.
  • Sopportazione della fatica: 2/5.
  • Vigore: 3/5.
  • Necessità di fare esercizio fisico: 3/5.
  • Giocosità: 4/5.

Questa scala indica le caratteristiche tipiche dei cani di questa razza, quindi quelle di ogni singolo cane possono discostarsi da questi indici anche significativamente. Per ulteriori informazioni, rinviamo all’articolo Come scegliere un cane.

Gli standard di questa razza

Gli standard di questa razza canina

Per chi fosse interessato ad approfondire gli standard del Bulldog Inglese (English Bulldog) segnaliamo,

Lo standard della FCI (Fédération cynologique internationale):

Gli standard di alcune altre associazioni cinofile che non aderiscono alla FCI:

Galleria fotografica

Galleria fotografica di cani Bulldog Inglesi

6 Bulldog inglese
6 Bulldog inglese

5 Bulldog inglese
5 Bulldog inglese

4 Bulldog inglese
4 Bulldog inglese

3 Bulldog inglese
3 Bulldog inglese

2 Bulldog inglese
2 Bulldog inglese

1 Bulldog inglese
1 Bulldog inglese

Salute e malattie

Salute e malattie di questa razza canina

Come i cani di tutte le razze, anche i Bulldog Inglesi sono soggetti maggiormente a determinate malattie ed a determinate condizioni di salute, piuttosto che ad altre.

Chi intende acquistare un cucciolo di Bulldog dovrebbe acquistarne uno che sia già stato vaccinato e sverminato. Possibilmente da un allevamento conosciuto per la sua affidabilità che per la riproduzione si avvalga solo di cani maturi (di almeno 2 anni o più) fisicamente sani, testati in relazione alle malattie genetiche pertinenti la razza.

I Bulldog Inglesi sono animali soggetti ad alcuni problemi di salute dovuti alla loro struttura, unica del loro corpo e della loro testa: a difficoltà respiratorie e ad alcuni problemi alle articolazioni sopratutto. Potrebbero arrivare rapidamente al sovrappeso se non dovessero fare un’adeguata attività fisica.

Dato che questi cani meravigliosi possono avere diversi problemi di salute, chi si accinge ad acquistarne un Bulldog,

  • dev’essere disposto a monitorare da vicino il suo stato di salute,
  • deve essere in grado di sopportare i costi di  tutti i trattamenti medici di cui potrebbe aver bisogno.

Quelle che seguono possono essere le altre condizioni che possono interessare i Bulldog Inglesi.

  • Ciglia aberranti (ciglia metaplasiche localizzate nella lamella posteriore).
  • Metabolismo anormale del rame (difetto che comporta una sua eccessiva ritenzione nel fegato).
  • Dentizione anormale.
  • Fistola artero-venosa (anomala comunicazione tra un’arteria ed una vena)
  • Palato leporino. Labbro leporino.
  • Distichiasi (anomalia congenita che riguarda le ciglia).
  • Distocia (una condizione ostetrica che può causare danni al feto).
  • Palato molle allungato (palato che sporge in laringe).
  • Follicolite (infezione acuta del follicolo pilifero).
  • Foruncolosi.
  • Ernia inguinale.
  • Cheratite secca (essiccazione della congiuntiva e della cornea causata da insufficienza del film lacrimale).
  • Mastocitoma (una una neoplasia frequente nei cani).
  • Difetti della valvola mitrale (difetto di chiusura della valvola mitralica).
  • Piodermite del muso (una sovrainfezione batterica).
  • Oligodendroglioma (tumori cerebrali).
  • Osteocondrite dissecante (un disturbo dell’apparato scheletrico).
  • Teschio corto.
  • Coda corta.
  • Carcinoma spinocellulare (tumore maligno della pelle).
  • Ernia ombelicale.
  • Iperplasia vaginale (una protrusione di tessuto vaginale edematoso).
  • Carenza di zinco (la sua carenza è molto dannosa per la salute dei cani).
  • Osteocondrosi (gruppo di patologie dell’osso e della cartilagine).
  • Sindrome brachicefalica, o sindrome ostruttiva delle vie aeree superiori.
  • Acne.
  • Cataratta.
  • Criptorchidismo (mancata discesa testicolo/i nel sacco scrotale).
  • Sordità.
  • Demodicosi (la “rogna rossa “).
  • Ectropion (la palpebra inferiore dell’occhio ruotata verso l’esterno).
  • Entropion (la palpebra inferiore dell’occhio ruotata verso l’interno).
  • Dermatite da piega facciale (una patologia cronica della pelle).
  • Emivertebra (difetto nello sviluppo di una vertebra).
  • Displasia dell’anca o lussazione congenita dell’anca.
  • Istiocitoma (sarcomi dei tessuti molli).
  • Idrocefalo (eccessivo accumulo di liquido cerebrospinale).
  • Ipoplasia della trachea: una sua ridotta crescita.
  • Ipotiroidismo (insufficiente azione degli ormoni tiroidei).
  • Cheratocongiuntivite secca (bruciore e scarsa lacrimazione dell’occhio).
  • Paralisi laringea (una rara anomalia della laringe del cane).
  • Lussazione della lente (lente instabile o posizionata fuori posizione).
  • Linfedema (anomalo accumulo di liquido linfatico).
  • Membrana pupillare persistente (un residuo di un vaso sanguigno).
  • Stenosi polmonare (un’ostruzione al passaggio di sangue).
  • Stenosi pilorica (un restringimento dell’apertura dello stomaco).
  • Displasia retinica (alterazione dello sviluppo della retina).
  • Spina bifida (malformazione che interessa la colonna vertebrale).
  • Stenosi subaortica (difficoltà nel passaggio del sangue ossigenato).
  • Tetralogia di Fallot (malformazione cardiaca congenita).
  • Eversione della membrana nittitante (membrana che si rovescia verso l’esterno dell’occhio).
  • Urolitiasi (pietre, sedimenti nel tratto urinario).
  • Difetto del setto ventricolare (anomalia riguardante la parete muscolare che separa il ventricolo sinistro dal ventricolo destro del cuore).
  • Malattia di von Willebrand (disfunzione genetica che produce emorragie spontanee).
L’alimentazione

L’alimentazione del cane della Razza Bulldog Inglese

Quale che sia la dieta del Bulldog Inglese, questa dovrebbe essere sempre appropriata all’età del cane (cucciolo, adulto o anziano). Quanto poi effettivamente ogni singolo cane adulto mangi, dipende anche dalla sua corporatura, dal suo metabolismo e dai suoi livelli d’attività fisica e mentale.

I Bulldog Inglesi hanno degli stomaci che sono piuttosto sensibili: molti Bulldog hanno allergie alimentari e non possono assumere alcuni alimenti.

Per evitare di avere un cane Bulldog in sovrappeso, è bene tener sotto controllo il suo consumo calorico ed il suo peso. La quantità giornaliera di crocchette – suddivisa in due pasti –  raccomandata per il Bulldog Inglese va da 1/2 tazza fino a 2 tazze al giorno. Nel caso di dubbi circa il peso, la dieta, circa quali “cibi umani” dagli e quali no, e opportuno discuterne col veterinario.

È facile sovralimentare il Bulldog Inglese. Se si considera che l’obesità può stressare le sue articolazioni, non bisognerebbe lasciarlo ingrassare. Se non sei sicuro se è (o se non è) in sovrappeso, puoi procedere in questo modo.

  1. Metti le tue mani sulla sua schiena con le dita aperte verso il basso e coi pollici lungo la sua colonna vertebrale.
  2. A questo punto, senza premere punto dovresti essere in grado di sentire (ma non vedere) le sue costole.
  3. Se non puoi sentirle, il tuo cane ha bisogno di meno cibo e di una maggiore attività fisica.
Prezzi

Prezzi di un cucciolo di cane Bulldog Inglese

Il costo di un cucciolo di Bulldog Inglese (con pedigree) oscilla tra i 900 ed i 1.700 euro. Dato che c’è una forte domanda di cani di questa razza, ci sono molte persone che li allevano solo per fare più soldi possibile. Perciò,

  • non rivolgerti a persone che non siano molto affidabili;
  • rivolgiti ad un allevamento di cani “responsabile”: ad uno che faccia esaminare i suoi cani da riproduzione in modo da accertarsi che non abbiano malattie genetiche che potrebbero poi trasmettere ai cuccioli.
Cura del cane

La cura del cane: toelettatura ed igiene

cute

Questo cane ha una pelle morbida e flaccida, soprattutto sulla testa, sul collo e sulle spalle.

La sua testa è ricoperta da rughe pesanti;  ha due pieghe sciolte alla gola (dalla mascella al petto) che formano quella che viene chiamata giogaia.

toelettatura e cura del corpo

Manto.  Il manto del Bulldog Inglese dovrebbe essere dritto, corto, finemente strutturato, liscio e lucido. Pulisci il suo pelo liscio, fine e corto, una volta alla settimana con una spazzola dotata di setole dure.

Il Bulldog Inglese ha una discreta perdita di peli: il fatto di spazzolarlo più di una volta alla settimana, ridurrà la quantità di peli sui vestiti e sui mobili. Nei periodi di maggior perdita potrebbe esse utile una spazzola di gomma al curry.

Viso. Pulisci ogni giorno il suo viso con un panno umido avendo cura di pulire l’interno delle rughe.

Rughe. Dopo avergli lavato le rughe, asciugale completamente (all’interno). Alcuni suggeriscono di pulirle con delle salviettine per neonati contenenti lanolina ed aloe vera. Se la pelle all’interno delle sue rughe fosse irritata, chiedi al tuo veterinario di consigliarti una pomata lenitiva.

Naso. Dopo avergli pulito le rughe, lavagli il naso ed applicagli della vaselina, in modo che si mantenga morbido e che non diventi secco e traballante.

Mentre pulisci e ti prendi cura del Bulldog controlla se sul suo corpo ci sono delle piaghe, delle eruzioni cutanee o segnali di un’infezione in corso come arrossamenti, dolorabilità od infiammazioni, sulla sua pelle, nelle orecchie, nel naso, nella bocca, negli occhi e sui piedi.

  • Il fatto di esaminarlo settimanalmente ti servirà ad individuare precocemente suoi eventuali problemi di salute.
  • Il fatto di spazzolarlo con una spazzola morbida per 10 minuti due o tre volte a settimana lo farà star meglio.

denti

Lavagli i denti almeno due / tre volte alla settimana, meglio ancora se ogni giorno al fine di rimuovere il tartaro e di batteri. Inizia quando è ancora giovane, così ci si abituerà.

unghie

Taglia le unghie del Bulldog una o due volte al mese. Se le senti fare clic sul pavimento quando cammina, vuol dire che sono troppo lunghe. Prima abitui il tuo Bulldog al taglio delle unghie, meno stressante sarà (per te e per lui) questa operazione per il resto della sua vita.

orecchie ed occhi

All’interno delle sue orecchie non dovrebbero esserci dei cattivi odori, troppa cera o sporcizia.

I suoi occhi dovrebbero essere limpidi, senza arrossamenti o secrezioni.

L’addestramento e la socializzazione

L’addestramento e la socializzazione dei Bulldog

I Bulldog sono animali dolci, devoti, accomodanti e desiderano compiacere il loro proprietario. Hanno molta pazienza anche coi bambini più irruenti.

Come del resto coi cani di tutte le razze, abituarli a socializzare quando sono ancora cuccioli è fondamentale per il successivo loro inserimento nella vita sociale. Sono altamente raccomandabili anche i corsi di addestramento per cuccioli. Questi corsi non servono solo al cane, ma anche al suo proprietario per imparare come gestire eventuali suoi comportamenti indesiderati.

A questo proposito occorre sapere che i Bulldog Inglesi,

  • adorano masticare: anche quando sono anziani, la maggior parte di loro apprezza i giocattoli da poter masticare;
  • amano anche il tiro alla fune: è importante insegnar loro fin da quando sono ancora giovani a rilasciare – a comando –  ciò che hanno in bocca (in questo caso, la fune).

Si dovrebbe insegnare ad un giovane Bulldog anche ad accettare il fatto che le persone possano prendere il cibo dalla sua ciotola mentre lui sta mangiando. Ciò serve a far si che non si rafforzi in lui la tendenza ad essere “protettivo del suo cibo”: come abbiamo detto questa razza di cani è infatti molto attaccata al cibo.

L’attività fisica

L’attività fisica

I Bulldog sono animali tranquilli e sono felici di potersi rilassare vicino ai piedi dei loro padroni, ma “occasionalmente” si divertono anche a fare delle passeggiate.

Una moderata attività fisica servirà certamente al Bulldog a stare in forma. A questo proposito occorre anche tener conto che un Bulldog non dovrebbe rimanere al sole,

  • se non è sorvegliato,
  • se non ha accesso all’ombra,
  • se non ha accesso all’acqua.

Ovviamente non dovrebbe essere neppure essere lasciato da solo in un’auto chiusa, anche ad una temperatura leggermente calda.

Il Bulldog trascorre bene le giornate estive molto calde stando davanti ad un condizionatore d’aria, poiché il suo muso corto può rendergli difficile la respirazione col caldo e con l’umidità. Su questo punto va anche detto:

  • che quando un Bulldog è sovra-eccitato, accalorato, oppure quando respira troppo forte, la sua lingua esce insolitamente all’infuori, ed ha una sfumatura bluastra invece del normale color rosa,
  • che può servire a raffreddarlo metterlo immediatamente in acqua fresca e  somministrargli del ghiaccio.

Oltre che gli scalini, anche le piscine possono essere fonti di possibili rischi per i Bulldog: questi cani amano infatti nuotare nell’acqua molto bassa ma non dovrebbero mai essere lasciati in acque più profonde del gomito, a meno che non ci sia qualcuno che li sorvegli.

L’aspetto

L’aspetto del Bulldog Inglese

Corpo. E’ impossibile scambiare i Bulldog Inglesi coi cani di altre razze (se non con i suoi ‘cugini’ i Bulldog Americani e i Bulldog Francesi). Si tratta di animali,

  • di taglia media,
  • muscolosi,
  • con un corpo tozzo e basso,
  • spalle larghe,
  • un petto ampio,
  • arti robusti e spessi.

Questo loro corpo muscoloso li porta ad avere quella tipica andatura che li contraddistingue: si muovono più ondeggiando che camminando. Ciò è dovuto al fatto che le loro tozze gambe sono posizionate ad ogni angolo del loro corpo.

E’ difficile per i Bulldog Inglesi femmine partorire senza avere un’assistenza quanto le spalle dei nascituri molto più larghe delle loro estremità posteriori, ma anche perché gli stessi hanno una testa grande.

La maggior parte delle femmine di Bulldog necessita di un taglio cesareo (ecco una tra le ragioni per cui è particolarmente costoso ed impegnativo allevare i cani di questa razza).

Testa. I Bulldog Inglesi hanno un muso corto ed una testa larga massiccia e quadrata.

  • Le loro guance si estendono fino ai lati degli occhi, e la pelle sulla loro fronte dovrebbe avere delle rughe dense.
  • Il loro labbro superiore che è cadente.
  • Hanno mascelle massicce e forti (originariamente servivano ai loro antenati per aggrapparsi all’avversario e non mollarlo).
  • Quella inferiore, è fatta in modo tale che i suoi denti inferiori sporgono più dei suoi denti superiori.
  • Hanno occhi rotondi e scuri.
  • Le loro orecchie sono piccole e sottili, e sono piegate all’indietro come una rosa.
  • Le loro corte code sono portate basse sulle loro groppe.

Mantello. Il colore del loro mantello ammesso dallo standard FCI è monocolore o “smut” (cioè un unico colore con maschera nera o muso nero).

I soli colori uniformi ammessi (che dovrebbero essere brillanti e puri) sono: i tigrati, i rossi con le varie tonalità, i fulvi, fulvi chiari etc., i bianchi screziati (ad esempio le combinazioni di bianco con una qualsiasi delle tinte ammesse).

La razza in sintesi

  • Origine: Regno Unito (Inghilterra)
  • Temperamento: amichevole, calmo, coraggioso, dignitoso,
  • Caratteristiche: non richiedono particolare attività fisica, ma passeggiate regolari .
  • Rapporto con i bambini:
  • Rapporto con altri cani: sì
  • Muta: frequente
  • Toelettatura: settimanale
  • Altezza minima: 35 - 38 cm
  • Taglia: media
  • Peso: 18 - 22 Kg
  • Aspettativa di vita: 1 - 1 anni
  • Tendenza ad abbaiare: poco
  • Addestrabilità: risponde bene
  • Altri nomi con cui è conosciuto: Bulldog britannico; Bulldog inglese
  • Codice FCI: 149
  • Gruppo FCI: GRUPPO 2 - cani di tipo pinscher e schnauzer- molossoidi e cani bovari svizzeri